CAI Borgomanero

Escursioni 2019


Dolomiti Friulane

Alta Via del Peralba - Coglians

Il Monte Coglians

Data: dal 18/08/2019 al 23/08/2019

Luogo: Sappada (BL) (Mappa)

Dal 18 al 23 AGOSTO 2019

ALTA VIA DEL PERALBA-COGLIANS

Traversata delle cime più alte del Friuli, dalle sorgenti del Piave al monte Peralba finendo sul Coglians sempre camminando sul filo del confine italo-austriaco.
Il Monte Coglians è situato a ovest del passo di monte Croce Carnico lungo il confine tra Italia e Austria: il versante meridionale appartiene al comune di Forni Avoltri e quello settentrionale al comune di Lesachtal, nella Carinziagermanofona. Fa parte del gruppo Coglians- Mooskofel ed è raggiungibile attraverso due vie: con la via normale, più facile, che parte dal rifugio Giovanni e Olinto Marinelli (2111 m) , per il versante sud, o con la via ferrata del versante nord, assai più impegnativa. Il Coglians, come tutto il gruppo cui appartiene, è caratterizzato da intensi fenomeni carsici. Durante la prima guerra mondiale la cima venne stabilmente occupata dalle truppe italiane, che lo utilizzavano come punto d'osservazione. Sulla cima sono tuttora visibili i resti di alcune postazioni risalenti alla Grande Guerra.
Il Monte Peralba è una montagna delle Alpi Carniche alta 2694 metri, la seconda vetta dopo il monte Coglians. Si trova sul confine tra Veneto e Friuli-Venezia Giulia, nell'alta val Sesis, tra i
comuni di Santo Stefano di Cadore e Sappada, nei pressi del passo dell'Oregone, che segna il confine tra la provincia di Belluno, la provincia di Udine (comune di Forni Avoltri) e la Carinzia (Austria). Alle sue pendici nasce il fiume Piave.
1° GIORNO: Domenica 18 AGOSTO
Ore 6,00 partenza per SAPPADA in pulmino guidato dai partecipanti
- Partenza dalla sede Cai- Corso Sempione,1- (possibilità di lasciare le auto nel cortile) Da Sappada, salita al Rifugio Monteferro – cena e pernottamento
• T. salita ore 1,00 - disl. in salita m.300 – diff/E
• Pranzo al sacco con propri viveri
2° GIORNO: Lunedì 19 AGOSTO
rifugio Monteferro –laghi di Olbe- Monte Lastroni (m. 2449) - sorgenti del Piave (m. 1830) - rifugio Calvi (m. 2167)- cena e pernottamento
• T. percorrenza ore 6,30 - disl. in salita m.1250 – disl. In discesa m. 1100 - diff/E
• Pranzo al sacco con propri viveri
Saliremo ai bellissimi laghetti di Olbe e da qui con un percorso facile ma aereo raggiungeremo la vetta del monte Lastroni dopo aver avvistato e visitato le postazioni della Prima Guerra Mondiale dell'esercito italiano. Ritornati sui nostri passi dalla vetta, scenderemo alle sorgenti del Piave, fiume sacro dell'Italia.
Da qui comodamente arriveremo al rifugio Calvi meta della nostra tappa.- pernottamento
3° GIORNO: Martedì 20 AGOSTO
rifugio Calvi (m. 2167) – Monte Peralba - Monte Avanza (m. 2489) - rifugio Calvi (m. 2167)
Cena e pernottamento
• T. percorrenza ore 6,00 - disl. in salita m.1000 – disl. in discesa m. 1000 - diff/EE
• Pranzo al sacco con propri viveri
Dal rifugio si sale a sinistra passando vicino a resti di ricoveri in trincea e di postazioni di guerra fino a raggiungere il Passo Sesis (mt. 2325). Proseguendo lungo il sentiero si intraprende la "Via normale Papa Giovanni Paolo II" salendo con numerose serpentine lungo un canale di detriti fino ad arrivare sotto le rocce dove troviamo resti di baraccamenti. Da qui, in salita per un canale dove visibili sono ancora tracce di ancoraggi di sicurezza si raggiunge la cresta, da percorrere verso ovest fino alla cima del monte Peralba. Dalla cima si può apprezzare un grandioso panorama con in primo piano la Val Visdende. Tornati al passo, ci "lanceremo" alla conquista del monte Avanza, una roccaforte panoramica sull'Italia e la vicinissima Austria (possibilità di scendere direttamente in rifugio)
4° GIORNO: Mercoledì 21 AGOSTO
rifugio Calvi (m. 2167) - passo Giramondo (m. 2002) - rifugio Lambertenghi (m. 1950)
-cena e pernottamento
• T. percorrenza ore 6,00 - disl. in salita m.950 – disl. in discesa m. 1150 - diff/E
• Pranzo al sacco con propri viveri
Raggiungiamo il lago Pera e il passo Giramondo, un nome un programma, e in breve raggiungeremo il nostro rifugio.
5° GIORNO: Giovedì 22 AGOSTO
rifugio Lambertenghi (m. 1950) - monte Coglians (m. 2780) - rifugio Marinelli (m. 2100)
-cena e pernottamento
• T. percorrenza ore 6,00 - disl. in salita m.1000– disl. in discesa m. 650 - diff/EE
• Pranzo al sacco con propri viveri
La cima del Friuli, il monte Coglians.
Impegnativa giornata che ci vedrà all'opera sul sentiero Spinotti, un lungo cammino a volte esposto e verticale tra cenge e paretine che supereremo aiutati da cavi metallici.
Raggiungeremo così la cima del Friuli, il monte Coglians, una vetta di grandissima soddisfazione che sarà il clou della nostra settimana.
Ridiscesi per lo stesso itinerario raggiungeremo velocemente il rifugio.
6° GIORNO: Venerdì 23 AGOSTO
rifugio Marinelli (m. 2100) - Passo Monte Croce Carnico (m. 1357)
• T. percorrenza ore 3,30 - disl. in salita m.100– disl. in discesa m. 850 - diff/E
• Pranzo al sacco con propri viveri
Per prati e pascoli senza troppa fretta ci dirigeremo verso il passo Monte Croce Carnico dove terminerà la nostra splendida avventura.
- Ritorno a Sappada per recupero mezzi (km.60)
Quota euro 450 comprensivi di:
- 5 mezze pensioni in rifugio
- transfer privato dal Passo Monte Croce Carnico a Sappada km 60 - A/R SAPPADA in pulmino guidato dai partecipanti -Accompagnatore
-esclusi i pranzi che si potranno prenotare nei vari rifugi
Per info e prenotazioni Carla Zaninetti 340 4956103

Allegato: programma_gita,_peralba_coglians_.pdf (132,55 Kb)

Programma gita.