CAI BORGOMANERO

Escursioni 2024


Alpe Bettelmatt (m.2112) e Passo del Gries (m.2527) ATTENZIONE GITA ANNULLATA

Valle Formazza (VB)

Il Passo del Gries.

Luogo: Val Formazza, Riale (VB) (Mappa)

DOMENICA 16 GIUGNO 2024

La gita all'Alpe Bettelmatt e passo del Gries è annullata a causa dell'abbondante neve lungo il percorso.....

Percorso alla ricerca delle fioriture di orchidee spontanee, in un angolo tra i più belli della Valle Formazza.

Partenza: ore 7:00

Salita da Riale m.1730

Tempo di percorrenza: ore 6:00 - Dislivello in salita m.800 - km.20 - Diff/E

Il passo del Gries mette in comunicazione il vallone di Morasco con il Vallese e, con breve deviazione, anche con la ticinese val Corno. Fu sicuramente importante nei secoli passati; per questo valico transitarono nel medioevo le popolazioni Walser che colonizzarono l’alta val Formazza e le truppe svizzere che cercarono nel sec. XV di conquistare l’alto Piemonte. Dal passo di Gries passò nel 1852 anche il celebre musicista Richard Wagner, che da qui iniziò il suo viaggio in Italia. Si presenta come una larga insellatura, dalla forma resa irregolare da numerosi detriti morenici lasciati dal ghiacciaio di Gries, oggi profondamente ritiratosi verso il Blinnenhorn: il ritiro è significativo se si pensa che nel 1777 e nel 1783, quando De Saussure attraversò il valico, il ghiacciaio di Gries raggiungeva e superava il passo debordando verso il Piemonte. Dal passo e dal sentiero che raggiunge lo stesso salendo dall’alpe Bettelmatt, l’attenzione è certamente catturata soprattutto dalla splendida punta d’Arbola, che s’innalza sul lato opposto del vallone di Morasco. E’ certamente stupefacente che una cima che tocca solo i 3235 m. di quota possa alimentare un ghiacciaio di tali dimensioni: il fenomeno è certo correlato ad una particolare abbondanza di precipitazioni nevose, accompagnata da un’esposizione verso settentrione e da una conformazione del suolo con basse pendenze (che favoriscono l’accumulo di neve). Interessante è anche il colpo d’occhio sulla punta dei Camosci (Bettelmatthorn, m. 3048), rocciosa e aspra, dai fianchi ripidissimi, profondamente incisi da impressionanti canaloni. In direzione della Svizzera, gli elementi più interessanti del paesaggio sono sicuramente il lago di Gries (Griessee) ed il ghiacciaio di Gries, che sale verso il Blinnenhorn.

Da Riale, si segue il comodo percorso che sale alla diga di Morasco e si costeggia il lago. Si prende quindi il sentiero che, con alcuni tratti ancora lastricati originali, porta allo splendido pianoro del Bettelmatt, zona di produzione dell’omonimo e rinomato formaggio d’alpeggio. Dall’alpe un sentiero piuttosto ripido conduce al Passo del Gries. Dalla bocchetta si apre una vista straordinaria: il lago, il ghiacciaio che si sviluppa dal Blinnenhorn, le vette svizzere che incontrano le creste italiane… Ed anche le particolari rocce calcaree che, erose dal ghiacciaio hanno conferito al terreno un aspetto unico: nella toponomastica walser prende il nome di “Kries”, ecco spiegata l’origine del nome di questo importante passo alpino. 

Per informazioni e prenotazioni il capo gita: Giussani Giulia 3801474235

 

Data: 16/06/2024

Allegato: bettelmatt.pdf (70,08 Kb)

Relazione gita in pdf da scaricare.

Allegato: alpe_bettelmatt.jpg (4.790,75 Kb)

Cartina percorso da scaricare.