CAI Borgomanero

Comunicazioni ai soci


Benedizione dei ceri e S.Messa al monte Tovo, in Valsesia

Domenica 17 Ottobre 2021 alle ore 11:15

Monte Tovo, nel ricordo di quanti hanno perso la vita sulle montagne.

Domenica 17 Ottobre a Borgosesia si ripeterà il rito della benedizione dei ceri al Monte Tovo.
Gli stessi ceri saranno poi portati alle tombe delle persone morte in montagna. L’appuntamento è alle 11, quando il parroco don Ezio Caretti celebrerà la messa all’altare del Monte Tovo. Al termine verranno benedetti i ceri portati dai fedeli, rinnovando una tradizione iniziata nel 1964. Alla cerimonia saranno presenti i custodi dei rifugi di montagna, dalla capanna Margherita e Gnifetti sul Monte Rosa sino alla Spanna Osella alla Res di Varallo. La funzione liturgica sarà animata dai canti del coro Varade della sezione Cai di Varallo. I ceri benedetti domenica saranno utilizzati nella ricorrenza dei defunti, quando i famigliari dei morti e i soci del Cai si ritroveranno nei cimiteri per ricordare chi lavorava in montagna e non c’è più e tutti coloro rimasti vittima di incidenti sui monti.

ACCESSI STRADALI: dalla strada sulla sponda destra orografica del fiume Sesia
- dagli abitati di Doccio e Fei per strada bitumata fino al parcheggio (poco oltre Fei esiste una sbarra a chiusura della strada che non sempre è aperta)
- da Foresto per strada quasi interamente bitumata fino ad un ampio parcheggio a 10 minuti dal Rifugio Gilodi
- da Agnona per strada disagevole consigliato fuori strada.

ALTARE AI CADUTI IN MONTAGNA: Dal piazzale del Rifugio Gilodi in pochi minuti si raggiunge l'altare sormontato da una croce: entrambi sono costruiti con sassi provenienti da molte montagne d’Italia. Ogni sasso reca una targhetta con inciso il nome della cima di provenienza. Fra le montagne valsesiane spiccano: il Tagliaferro (2993), la Grober (3497), il Monte Capio (2171), il Pizzo Tignaga (2653). Non mancano le vette del Monte Rosa come la Piramide Vincent (4215), la Parrot (4463), la Dufour (4634). Si possono leggere poi nomi di montagne molto conosciute come la Sila (1929), il Gran Sasso (2974), il Terminillo (2213), la Paganella (2114), la Grigna (2184) ed altri ancora. Non manca una nota speleologica: un sasso è stato infatti raccolto nelle grotte del Monte Fenera. Ogni anno, all'ultima domenica di ottobre, con qualsiasi tempo, si celebra la Messa dei Ceri a ricordo degli alpinisti morti in montagna. Questa festa è frequentatissima ed è un’occasione di incontro fra guide alpine, esperti alpinisti, appassionati di montagna.  

Allegato: scan_20210928_103425.pdf (222,04 Kb)

Locandina da scaricare